lunedì 14 aprile 2014

Pancarrè con l'impasto base n.6 della Cuochina e anche con ldb


Oggi vi presento il mio pancarrè . Per questo lievitato ho pensato di usare l'impasto N.6 della Cuochina  e sono soddisfatta l'ho già fatto più volte e non mi ha mai tradito......
Rimane soffice per giorni in una busta di plastica ma io preferisco tagliarlo a fette e congelarlo.
Voi che ne dite ?

Poolish con licoli:

  • 40g di licol-kefir (o altro licoli) attivo
  • 60g di acqua
  • 60g farina di forza
Sciogliere licoli con l'acqua ed unire la farina, mescolare bene e mettere al caldo finché non triplica, circa 4 ore.

 

Poolish con ldb:

  • 80g acqua
  • 80g farina di forza
  • 5g lievito di birra disidratato
Mescolare bene tutti gli ingredienti del poolish e mettere in un recipiente molto grande, non serve impastare deve risultare una cremina ben amalgamata, mi raccomando di non aggiungere altra farina.
Lasciare lievitare, deve triplicare e risultare un impasto molto gonfio e pieno di bolle. L'ho messo nel forno spento con la luce accesa, quindi a circa 24 gradi e ci è voluto meno di un'ora. Questo è il "finto licoli".
Adesso bisogna procedere come spiego nella ricetta qui sotto che rimane esattamente uguale, l'unica cosa che varia sono i tempi di lievitazione. 
Per questa ricetta si può partire con l'impasto al mattino e saltare il passaggio in frigo, quando e' raddoppiato formare e poi far lievitare di nuovo. Lavorando al mattino, per me e' comodo il procedimento con il riposo in frigo, usando licoli in questo modo riesco a panificare anche durante la settimana. Impasto la sera, formo il pane al mattino e, quando torno, faccio cuocere; cosi evito anche di sbirciare continuamente la lievitazione.
Ingredienti e procedimento per i due impasti:
  • 300g farina 0 
  • tutto il poolish
  • 140g latte
  • 20g strutto
  • 1 cucchiaio di olio evo 
  • 1 cucchiaino di miele 
  • 5g sale
Nella planetaria unire il latte, il poolish, il miele e mescolare bene, aggiungere l'olio e la farina setacciata, impastare con il gancio per qualche minuto finché non si stacca dalle pareti, far riposare 30 minuti per l'autolisi, riprendere a lavorare unendo lo strutto e per ultimo il sale, far impastare bene finché non si incorda. Trasferire sul tavolo leggermente infarinato e fare delle pieghe, quindi, fare una palla e trasferire in una ciotola unta di olio. Coprire con la pellicola e lasciare al caldo (nel forno spento con la luce accesa) per due ore. Inserire in una busta di plastica e mettere in frigo per tutta la notte. Al mattino lasciare l'impasto a temperatura ambiente per circa un'ora poi dividere l'impasto in  2 pezzi di identico peso. Schiacciare la pasta di una forma rettangolare, lunga quanto lo stampo, arrotolare e mettere nello stampo da plumcake, leggermente unto di olio, i miei sono 30x 10 centimetri, ripetere gli stessi passaggi anche con il secondo pezzo. Coprire con la pellicola e lasciare lievitare al caldo finché arriva all'orlo dello stampo. Ci vuole un po di pazienza ma arriva, nel mio caso ci ha impiegato sei ore. Spennellare la superficie con il latte e infornare a 180 gradi per circa trenta minuti. Io, appena fuori dal forno, li ho lasciati raffreddare un po', li ho tolti dallo stampo, messi su una gratella e coperti ancora caldi con una busta di plastica (in questo modo diventa sofficissimo). Una volta freddi, tagliare con l'affettatrice, farcire i sandwich a piacere e grigliarli nel tostapane.       
                       Eccolo soffice soffice !!!!!       
                   Li ho farciti con prosciutto e fontina, classici.......   
 Li abbiamo mangiati tutti !!!!!!!!!! 
 

 Impasto base nr 6



14 commenti:

  1. non credo di aver mai preparato il pancarrè, il tuo è favoloso, così alto e soffice! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Silvia , te lo consiglio !!!!!
      Un abbraccio :-))

      Elimina
  2. Bellissimo questo pane, e quei sandwich fanno venire una fame!!!!
    Anche l'imopasto 6 è eccellente, brava la nostra Cuochina!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Anna , e' l'impasto moto versatile io lo interpreto solo !!!!!
      Un abbraccio :-)))

      Elimina
  3. Grazie Nadia di questo bellissimo pancarrè, è proprio una meraviglia.
    Ne ho portato una fetta nella mia màdia, è così buono!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Cuochina grazie te lo affido molto volentieri l'ho fatto per te !!!!!
      Un bacione :-)))

      Elimina
  4. che meraviglia di pane, mi sta venendo una fame!!!Ciao Sabrina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sabrina , spero tu non sia a dieta come me ahahaha !!!!!!
      Un abbraccio ;-)))

      Elimina
  5. Io giuro che ci ho provato, non con la tua ricetta e... buono era buono, però devo ancora lavorare sulla forma... Ah, domani torno a casa, e mi è venuta la pazza idea di fare il lievito madre... ho appena visto un video di Bonci che lo prepara con lo yogurt e dice che in una settimana è pronto: secondo te è possibile?? Non sarà acido? Aspetto il parere di una guru del lievito madre! Un bacione :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Laura grazie, che bello dai provaci !!!!!
      Negli ingredienti trovi licoli kefir e un link e li spiego come farlo e tu lo puoi fare con lo jogurt .
      Ci vuole un po di pazzienza ma se c'è la voglia sicuramente riuscirai . Non arrenderti alla prima volta . Il licoli non è mai acido e neanche i lievitati.
      Se vuoi io sono disponibile. Ti consiglio anche il sito di Anna C'è di mezzo il mare li trovi tanti licoli con la spiegazione dettagliata io l'ho imparato li !!!!
      Un bacione a presto ;-))

      Elimina
    2. Sei un pozzo di sapienza! Il mio problema è che starò a casa circa due settimane, quindi dovrò capire come gestire i rinfreschi... ti ringrazio per la disponibilità, andrò sicuramente a leggermi i tuoi consigli :D (ah, tempo permettendo farò anche le spongade, l'ultima volta ho dovuto buttare l'impasto, un disastro XD)

      Elimina
  6. Due settimane bastano e poi lo puoi tenere in frigo un mese prima di rinfrescarlo.
    Mi dispiace per le focacce , sai quanti impasti ho gettato prima di imparare ........ Non demordere .
    Penso di publicare la ricetta in settimana per Pasqua .
    Dimenticavo la prima volta che ho fatto il licoli l'ho provato con un impasto ma non ci credevo per niente così l'avevo gettato il risultato e stato splendido e hai me l'ho dovuto rifare .......non fare come me tienilo fino a prova ultimata ahahah
    Un bacione :-)))

    RispondiElimina
  7. sono di nuovo qua per invitarti a partecipare alla mia 1° raccolta di ricette "che torta di compleanno sai preparare??", il link e' http://sabrinaincucina.blogspot.it/2014/04/che-torta-di-compleanno-sai-preparare.html. Ti aspetto ciao Sabrina

    RispondiElimina
  8. Il pancarrè fatto in casa non ha eguali!!! Buona e Serena Pasqua a te!!

    RispondiElimina

Possono interessare

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...