domenica 28 luglio 2013

Tigelle con l'impasto n6 della Cuochina


Finalmente fa caldo! No! Non mi lamento! Va bene così!  
Ma chi ha voglia di accendere il forno? Mi serviva il pane ed ho pensato che l'ideale era fare un pane che si potesse cuocere in padella. 
E allora, cosa c'è di meglio delle tigelle ? Le ho fatte con l'impasto n 6 della cuochina perché era il più simile come ingredienti alla ricetta originale.

Ingredienti:

  • 300g farina o
  • 60g farina di forza
  • 160 licoli-kefir molto attivo
  • 140g acqua 
  • Un cucchiaio olio
  • Un cucchiaino miele
  • 20g strutto
  • 5g sale
Mettere nella planetaria licoli, l'acqua, il miele e le farine setacciate, impastare qualche minuto finché e ben compattato, quindi far riposare 30 minuti per l'autolisi.
Riavviare la planetaria ed aggiungendo il sale, l'olio e lo strutto e impastate bene per circa 10 minuti. 
Trasferire sul tavolo leggermente infarinato e dare forza all'impasto con delle pieghe, poi trasferirlo in una ciotola unta con poco olio  e coprire con la pellicola. Lasciare riposare per un'ora circa quindi mettere tutto in una borsa di plastica e tenere in frigo per tutta la notte. 
Al mattino formare delle palline (io di 50g l'una), coprire e lasciare riposare una mezz'ora, in questo modo la pasta si rilassa ed è più semplice modellarle. Stendere le palline a 5 millimetri di spessore, io mi sono aiutata con il mattarello. Sistemare i dischetti sulla carta forno, coprire con la pellicola e lasciare lievitare per 4 ore o fino a quando diventano belle gonfie. Scaldare una padella anti aderente a fondo spesso, io ho usato quella delle piadine. Per non rovinare la lievitazione ho tagliato la carta forno e le ho capovolte nella padella, in questo modo è stato facile eliminare la carta forno. Cuocere qualche minuto per lato e sono pronte.
Ancora calde ne ho farcita una con mortadella, pomodoro e maionese................ irresistibile, l'ho addentata immediatamente.
Il giorno dopo le superstiti erano ancora morbidissime!!!!!!!!!!!!!



18 commenti:

  1. Noooooo! Anch'io ho provato giusto ieri un panfocaccia in padella!!! Le tue però sembrano decisamente più buone! :P
    Bravissima come sempre! Buona domenica, un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Laura grazzie mille!!!!!
      Buona domenica:-))))

      Elimina
  2. Ti sono venute benissimo!!!!! Buona domenica

    Ti seguo su bloglovin.


    www.pastaenonsolo.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Giovanna grazie di essere passata :-)))))
      Buona domenica a presto

      Elimina
  3. Buongiorno Nadia!!
    che buone le tigelle, io ho il testo per tigelle che mi è stato regalato da un'amica di Bologna.
    Un bacio e buona Domenica!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Pat , dai prova poi mi fai sapere !!!!!!!
      Buona domenica :-))))

      Elimina
  4. Bella versione!! Ottima idea!!
    Anch'io ho usato questo impasto, mi piace molto :)
    Buona domenica carissima e sempre indaffarata Nadia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Anna grazie, anche a me è piaciuto molto!!!!
      Buona serata a presto :-))))

      Elimina
  5. Sono arrivata di corsa dopo che mi ha avvisato Anna.... Grazie carissima Nadia, mi prendo tutto il vassoio e me ne torno mangiandone una :)
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Cuochina grazie, te le regalo molto volentieri prendi pure !!!!!
      Un abbraccio :-)))

      Elimina
  6. Bravissima!!...davvero questi non sono giorni per accendere il forno..ma la tua è una bella e gustosa alternativa!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Paola grazie :-))))
      Un bacione!!!!

      Elimina
  7. Un lavoro perfetto, Nadia! Un impasto delizioso. Sono sfiziosissime. davvero brava!
    Un caro saluto e buona domenica1
    MG

    RispondiElimina
  8. Maria Grazia grazie!!!!!
    Un caro saluto anche a te :-)))

    RispondiElimina
  9. Mi sembra che ti siano venute veramente bene le tigelle "parola di reggiana" che ogni tanto le gusta con il salume o una pestata di lardo e rosmarino...
    Veramente brava.
    un caro saluto.
    Daniela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Daniela , detto da una Reggiana mi riempie di orgoglio !!!!!!
      Con la pestata di lardo le vedo bene .......
      Un caro saluto anche a te :-))))

      Elimina
  10. Bellissime e golosissime, brava cara Nadia!! Un abbraccio

    RispondiElimina
  11. Cara Ornella grazie:-)))
    Buona settimana!!!!!

    RispondiElimina

Possono interessare

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...