mercoledì 22 maggio 2013

Focaccine al vino rosso con l'impasto base nr 5 della Cuochina e Premio Very Inspiring Blogger

Questa ricetta nasce dal ricordo della nonna che quando eravamo bambini, per merenda, ci dava pane, vino e zucchero e devo dire che era una delle merende da me preferite, forse perché la mangiavo solo dalla nonna. 
Lei diceva che il vino ai bambini faceva sangue buono, adesso guai a dare vino ai bimbi e probabilmente è giusto così, comunque nessuno di noi in famiglia è diventato alcolista per aver assaggiato in tenera età il vino. Personalmente noi beviamo vino solo la domenica e quando capita una cena tra amici ma non ci ubriachiamo mai. 
Per questa ricetta si deve usare un vino corposo tipo Amarone o Barbera. Non usate mai vino nel tetrapak, mi raccomando !!!!!!

Ingredienti per sei focaccine:

Impasto base della cuochina nr 5
  • 100gr di licoluva (per stare in tema)
  • 75gr latte (io vino rosso corposo)
  • 45gr zucchero
  • 1 cucchiaino miele
  • 250gr farina di forza
  • 60g burro morbido
  • un pizzico di sale
  • 1 uovo a temperatura ambiente
Nella planetaria mettere il vino, lo zucchero, il miele, licoli e mischiare con una frusta, poi aggiungere la farina setacciata, impastare con il gancio finché non si stacca dalle pareti. Far riposare trenta minuti (autolisi). 
Riprendere ad impastare aggiungendo il burro a pezzetti e il sale, e a velocità 2 impastare per circa 10 minuti o finché l'impasto non risulti liscio e incordato. Trasferirlo sul tavolo e fare delle pieghe a tre poi metterlo in una ciotola di vetro unta con poco olio, coprire con la pellicola e lasciarlo riposare un'oretta.
Poi infilare il tutto in una busta di plastica e metterlo in frigo per tutta la notte. Al mattino, togliere dal frigo e attendere un'oretta, travasarlo poi sul tavolo leggermente infarinato e dividere l'impasto in sei pezzi (circa 100 gr l'uno), fare delle palline, schiacciarle con le mani. 
Io le ho tagliate subito con la spatola e dopo averli coperti bene con la pellicola li ho lasciati lievitare per circa quattro ore.
Ho acceso il forno a 180 gradi e prima di infornare ho spennellato con il vino e ho cosparso un cucchiaio di zucchero. Cuocere per circa 15 minuti.
Temevo che il vino impedisse la lievitazione e invece sono lievitati perfettamente!!!!!
I miei uomini li hanno mangiati con la mia marmellata di fragole, li vedo bene anche con il mosto cotto. Morbidi profumati, per niente acidi o alcolici, insomma provate e poi fatemi sapere......











Per la màdia della Cuochina



Premio Very Inspiring Bloger Award

Un grazie di cuore a Laura del blog InCucinaColCuore  per aver pensato a me, ciò mi riempie di orgoglio. Chi riceve questo premio deve indicare chi gliel'ha conferito, raccontare sette cose su di se  e nominare altri 15 blog con meno di 200 followers. Cara Laura spero che tu non ti offenda se io questa ultima parte la lascio a disposizione di chi lo desidera, purché sia in possesso dei requisiti richiesti dal premio, in quanto non sono ancora in grado di fare questo.
  1. Sono sposata da quasi trent'anni, ho due figli grandi e un cane che si chiama Luna.
  2. Amo la lealtà, la sincerità e la pretendo anche dagli altri.
  3. Mi piace mettermi in gioco e imparare sempre cose nuove.
  4. Cerco di essere ottimista e per me il bicchiere e sempre mezzo pieno.
  5. Odio la falsità.
  6. Sono ahimè permalosa, i miei dicono molto, ma esagerano.
  7. Ho iniziato l'esperienza del blog per condividere con altri ciò che so fare .
Un abbraccio Nadia.

 

 

10 commenti:

  1. Nadia carissima, grazie anche alla tua nonna per questi panini frizzanti e gioiosi. Metterà tanta allegria addentarne uno :)))
    Corro subito a metterli nella mia màdia, ma prima ne mangio uno :)))

    Premio più che meritato, la tua bravura merita tutti i premi che hai ricevuto fin'ora.
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Quochina grazie a te,prendi prendi pure li ho fatti per te con tanta gioia !!!!!!!
      Ciao ciao ;-)))

      Elimina
  2. Ma.... la Cuochina si accaparra sempre tutto !!!!!
    Bisogna essere lesti per poter assaggiare qualcuno dei suoi lievitati rifatti. incredibile!!! Non resta che rifarli ^-^
    Complimenti per il premio e per la tua presentazione :)
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Anna grazie,e sì la Cuochina ti ha battuto ma niente paura ne ho lasciati anche per te!!!!!!
      Un bacione ;-))))

      Elimina
  3. Anche a me la nonna lasciava mangiare pane e vino :-) Oppure schiacciavamo, sempre nel vino, mirtilli e fragoline di bosco, aggiungevamo zucchero e..mi ricordo ancora la bontà! E sicuramente le tue focaccine sono fantastiche, da provare! Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Ornella grazie, che ricordo mi è riaffiorato e' vero in montagna in cascina il vino zucchero e mirtilli , mi ero dimenticata!!!!
      Pensa che l'anno scorso siamo andati per mirtilli ma da noi non ce ne sono più perché li raccolgono con i pettini e rovinano le piante a tal punto che seccano . Che delinquenti!!!!!
      I nostri boschi erano pieni che peccato.
      Fammi sapere poi come ti e' uscito, ma non dubito sarà buonissimo ......
      Un bacione :-)))

      Elimina
  4. Bellissime le tue focaccine..da noi la nonna ci faceva il pane con la panna del latte appena fatto bollire (era latte comprato dal pastore) e sopra lo zucchero...ma il vino ce lo davano a pasto..un pò annacquato..e non era granché..comunque neanche io sono diventata alcolista...
    Un abbraccio!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Pinko, che buono il latte fresco appena munto !!!!!!!
      Buona giornata ciao ciao :-))))

      Elimina
  5. Ciao Nadia,
    complimenti per il premio e per i dolci ricordi, curiose le tue focaccine sicuramente saranno buone la Cuochine ce le ha già "soffiate" tutte...
    Buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Vittoria grazie, sono davvero buonissime , non ti preoccupare la Cuochina le ha prese ma io propio oggi le rifaccio !!!!!!
      Ciao ciao :-))))

      Elimina

Possono interessare

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...